<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Sodexo Benefits Blog

L'impatto dell'ambiente di lavoro sul benessere organizzativo

Pubblicato il: 26.11.19 - Tempo di lettura: 3 minuti

ambiente di lavoroNelle aziende, oggi, strutturare l’ambiente di lavoro in modo efficace è una delle leve per diffondere benessere e aumentare la motivazione dei collaboratori. Una strategia che tuteli la salute e la serenità, infatti, non può non tenere conto anche dell’impatto degli spazi condivisi e delle postazioni individuali sulla concentrazione delle persone in azienda.

In questo articolo, ci concentreremo sulle soluzioni per stimolare la creatività e diffondere un clima positivo e motivante. Scopri di più!

Ambiente di lavoro: quanto contano gli spazi?

Abbiamo affrontato più volte il tema del benessere organizzativo, ad esempio in questo articolo, dal punto di vista del suo impatto sull'approccio alle responsabilità da parte dei collaboratori. in particolare, abbiamo sottolineato il ruolo delle Human Resources nella creazione e nella diffusione di un clima collaborativo. Le iniziative promosse per riconoscere e valorizzare il ruolo incidono direttamente sulle performance e il raggiungimento di obiettivi ambiziosi, oltre a determinare la cultura organizzativa.

Un ambiente di lavoro coinvolgente che supporta la crescita professionale e il lavoro di squadra contribuisce a diffondere fiducia, un altro elemento determinante per il successo.

Gli spazi di lavoro hanno lo stesso impatto sulle performance del modo in cui ci si approccia agli impegni, alla comunicazione con i colleghi e alle nuove sfide in azienda?

Uno studio pubblicato dall’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano ha evidenziato come a misure per promuovere il work-life balance si accompagnino sempre più spesso anche iniziative di riorganizzazione degli spazi, con il supporto delle nuove tecnologie digitali.

Nello specifico, il 59% delle grandi imprese ha introdotto sistemi per supportare i progetti di smart working, mentre quasi una su quatto ha incoraggiato i propri dipendenti a utilizzare i dispositivi personali per adeguare gli strumenti aziendali già a disposizione.

New call-to-action

Questi dati ci suggeriscono che gli spazi di lavoro sono sempre più flessibili e le soluzioni digitali sono introdotte nell'ottica di una trasformazione digitale.

Un’impresa aperta alle novità e al cambiamento è in grado di ottimizzare i processi interni e consolidare nuove e migliori abitudini. Ripensare gli spazi di lavoro significa prevedere un impatto positivo sul benessere, offrendo ai collaboratori gli strumenti adatti per rispondere alle esigenze di un mercato sempre più dinamico.

Ecco qualche consiglio utile per strutturare l’ambiente di lavoro in modo agile ed essere flessibili nell'approccio al mercato di riferimento.

1. Creare spazi agili

Per supportare la tendenza all'organizzazione agile, è necessario che anche l’ufficio si adegui. Ripensare gli spazi in quest’ottica è il primo passo per migliorare il benessere e incrementare le performance. I modelli organizzativi stanno vivendo una fase di transizione, dovuta all'emergere di strumenti digitali, a trasformazioni sociali e a nuovi modi di lavorare. Spesso i gruppi di lavoro hanno bisogno di spazi diversi a seconda del tipo di attività: aree dotate di monitor visibile a tutti, postazioni con attrezzature tecnologiche per migliorare la condivisione di attività, zone riservate a riunioni e phone booth insonorizzati aumentano la qualità della collaborazione tra colleghi.

2. Rendere l’ambiente più confortevole

Anche la scelta dell’arredamento, dei colori delle pareti e delle luci può influenzare l’approccio dei collaboratori agli impegni e migliorare la loro percezione nei confronti dell’azienda. È fondamentale sottolineare che ci sono diversi elementi che sollecitano gli occhi e che possono causare un affaticamento visivo. Per questa ragione, è bene evitare colori e luci forti che, anziché illuminare l’ambiente, rischiano di abbagliare e compromettere l’acutezza visiva.

ambiente di lavoroNon esistono regole fisse per la scelta di colori e arredi, ma occorre tenere conto di numerosi fattori: la cromia delle aree, lo stacco di colori tra dipartimenti e reparti e l’armonia dell’intera struttura. Tutti questi elementi contribuiscono a definire il benessere visivo.

3. Dotarsi di strumenti per lavorare da remoto

Una rete wi-fi veloce, una piattaforma Cloud per condividere in tempo reale dati e informazioni, stampanti connesse, programmi di messaggistica istantanea e web conference sono alcuni tra gli strumenti che favoriscono lo sviluppo di un’azienda smart. Se il work-life balance e la possibilità di collegarsi da remoto hanno rivoluzionato la vita degli oltre 480 mila smart worker in Italia (secondo i dati di Osservatorio Smart Working, Politecnico di Milano), gli uffici all'avanguardia accelerano il percorso di digitalizzazione, incrementando anche le opportunità di business.

4. Sfruttare le aree comuni

Condividere gli spazi comuni con i colleghi e lavorare in ambienti diversi dalla propria postazione sono due condizioni che consentono di uscire dalla zona di comfort e intraprendere nuove collaborazioni.


Organizzare l’ambiente di lavoro secondo uno schema agile, oltre ad avere un impatto sulla motivazione e il benessere organizzativo, contribuisce a rafforzare il clima positivo in azienda e a fidelizzare i collaboratori.

Sodexo ha sviluppato un’offerta integrata di soluzioni per aiutare le imprese a sostenere proprio questi aspetti. Per saperne di più, clicca qui! Ti offriamo una consulenza gratuita per aiutarti a soddisfare le esigenze aziendali. 

Consulenza Sodexo Benefits & Rewards

Argomenti: benessere organizzativo, risorse umane, cultura aziendale agile

consulenza vantaggi fiscali

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New call-to-action

Articoli recenti