<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Sodexo News

Programmi di tutoraggio per motivare i dipendenti

#2_Mentoring-a_performance_boost_for_companies_and_employees

Come puoi sfruttare l’esperienza di un dirigente senior, e congiungerla alle nuove idee e all’approccio innovativo di un promettente giovane manager? La risposta puoi trovarla nei programmi di tutoraggio: una pratica che sta crescendo per popolarità soprattutto per il modo in cui le aziende cercano di formare i loro futuri leader.

Bassi costi, elevati ritorni e felicità delle persone che ne beneficiano, cosa potrebbe non piacere in un programma di tutoraggio?

In questo modo le aziende cercano di formare le carriere dei propri dipendenti, senza ricorrere a una formazione specifica e costosa e per questo motivo il tutoraggio non è mai stato tanto popolare. Commisurato agli specifici bisogni della propria azienda, e fornito a costi bassi o addirittura nulli, il tutoraggio può essere offerto con diversi obiettivi: dall’assunzione di nuovi dipendenti al miglioramento delle collaborazioni, fino al sostegno all’inserimento. Se ci aggiungiamo il fatto che è il modo più comune di fornire competenze verso i più giovani e i dipendenti di talento, diventa facile comprenderne la sua popolarità.

Per un programma di tutoraggio di successo è essenziale un’accurata pianificazione. Una volta decisi gli obiettivi, lo step seguente è il format, come ad esempio quello inter-generazionale, dove i dirigenti senior condividono le loro esperienze, o un focus sul genere, il cui scopo potrebbe essere sviluppare la leadership delle donne. Generalmente, questo offre non solo un trasferimento di conoscenze, ma anche una migliore comprensione delle differenze generazionali da entrambe le parti. Le aziende hanno anche bisogno di decidere se un tutor debba aiutare un singolo dipendente o un gruppo di dipendenti.

Maggiore fiducia, guadagni superiori

I vantaggi del tutoraggio sono tanti, con i programmi aziendali si sta provando a incrementare la competenza e la fiducia in se stessi delle persone. Questi aiutano anche a migliorare la motivazione e la retention dei dipendenti, che aumenteranno rispettivamente la produttività e abbasseranno i costi di HR. Uno studio di Gartner Group ha riscontrato che il tasso di retention era più alto sia per gli allievi/tutorati (72%) che per i tutor (69%) rispetto ad altri dipendenti, mentre altre interviste hanno rivelato che c’è un aumento di fiducia verso l’azienda di quasi il doppio tra coloro che fanno tutoraggio e la restante parte che non lo fa.

Una spinta per la carriera

E se il tutoraggio è ottimo per il business, è anche ben visto dai dipendenti. Studi dimostrano che oltre il 79% dei Millenials vede il tutoraggio come un punto fondamentale per il successo della loro carriera, mentre il 25% dei dipendenti iscritti a un programma di tutoraggio riscontrano un aumento di salario, paragonato al solo 5% di coloro che non si iscrivono a questi programmi. Questa è l’opinione diffusa riguardo l’impatto positivo del tutoraggio presso sia il management che lo staff, tanto che oltre il 71% delle aziende Fortune 500 offrono ad oggi soluzioni di tutoraggio.

Un’esperienza positiva in Sodexo

Vantaggi come questi sono molto noti in Sodexo. Uno dei primi programmi è stato promosso nel 2009 a livello di gruppo, mentre Sodexo Benefits &Rewards Services ha iniziato il tutoraggio nel 2014 a favore di un target di 350 manager.

A giugno di ogni anno, 24 - 28 allievi e tutor, in dipartimenti separati e in differenti paesi, vengono selezionati per questo programma internazionale. Organizzato dal Team di Talent Management, il processo di selezione va incontro ai bisogni dei potenziali tutor da un lato, e alle esigenze del business Sodexo dall’altro. Nel corso dell’anno, ogni coppia ha un appuntamento mensile al telefono o su Skype di circa un’ora, e in più una riunione face-to-face.

Grazie agli obiettivi e al format concordato fin dall’inizio, il programma ha ottenuto molto successo.

Piccoli investimenti, grandi profitti

“Il riscontro dei tutorati è molto positivo” dice Laure Arnaud, HR Development Director, Sodexo Benefits & Rewards Services. “Apprezzano realmente che qualcuno spenda del tempo per loro. Il livello di soddisfazione che crea il nostro programma è impressionante, poiché l’azienda va effettivamente incontro a un reale bisogno del dipendente”.

I tutorati non solo ottengono conoscenze, formazione in leadership e crescita professionale, ma anche “i tutor mettono in pratica nuove idee e nuovi approcci, e aumentano l’empatia”, aggiunge Laure Arnaud.

“I costi del tutorato sono molto contenuti, e hanno molti benefici per chi viene coinvolto. È decisamente una strategia vincente”.

Tutoraggio: da un’esperienza personale

“Sono stata seguita da Giugno a Dicembre 2014 dal CEO Sodexo in Venezuela, e senza il suo aiuto come tutor non sarei nella mia attuale posizione lavorativa (ero infatti nel gruppo Finanza e Controllo quando il mio manager mi ha suggerito di aderire al programma).

Io e la mia tutor ci confrontavamo tramite una call di 90 minuti ogni due settimane, mettevamo a punto l’action plan per ogni sessione e così facendo sono riuscita ad imparare davvero tanto.

Ero spronata dai suoi incoraggiamenti e ispirata dai suoi consigli semplici e chiari basati sulla sua esperienza. In ogni sessione, raccontavo gli eventi delle precedenti settimane e rispondevo alle sue domande, permettendomi di valutare le situazioni più chiaramente.

Sento che questo programma ha accelerato il mio processo di crescita, tanto che ho appreso competenze da senior e forti capacità decisionali. È stata un’opportunità incredibile e la consiglio a tutti”.

Sarah Faucheur
Chief Financial Officer
Sodexo Benefits & Rewards Services, Spain

consulenza vantaggi fiscali

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti