<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Sodexo Benefits Blog

Premi di produttività: vantaggi per le aziende?

Senza-titolo-3-1

I premi di produzione sono importanti per motivare i lavoratori più in gamba. Ma spesso, a causa delle tasse, vengono percepiti come una “fregatura” dai dipendenti e come ulteriore costo dai datori di lavoro. Come rimediare?

È una sensazione bellissima quando si riesce a raggiungere un risultato per cui abbiamo lavorato tanto: quel misto di soddisfazione, allegria, autocompiacimento, speranza, sentirsi invincibili… Molte volte, però, tutte queste sensazioni positive vengono ridotte se non c’è nessun altro che apprezza il nostro successo e ce ne renda partecipi facendo un complimento. Il motivo è molto semplice: se nessuno riconosce il nostro raggiungimento, se nessuno percepisce il bene che ha apportato il nostro intervento, esso non sembra reale, ma solo frutto della propria testa.

È purtroppo esperienza comune a molte persone quella di diminuire il proprio valore di fronte a se stessi dopo che per molte volte non viene riconosciuto dagli altri: purtroppo, la conseguenza di questa svalutazione è una sempre minore efficacia e una sempre maggiore attitudine a rinunciare prematuramente.

Allo stesso modo, ma al contrario, la soddisfazione si fa sentire il doppio ed è anche più duratura e costitutiva se invece quando si ottiene un successo, anche piccolo, esso ci viene riconosciuto e ne veniamo gratificati. La gratificazione altrui, infatti, risulta come una conferma, e sprona a migliorare e a rischiare sempre di più.

Una dinamica di questo genere può accadere anche in azienda; probabilmente molti hanno ben chiaro che la giornata lavorativa si può vivere in due modi: o tirando a campare fino a sera, aspettando le 18; oppure cercando sempre di impegnarsi e provare cose nuove. In questo ultimo caso, è facile fallire molte volte, ma è sicuramente la strada giusta anche per ottenere conquiste insperate.

Qual è l’altra faccia della medaglia? Che mettere tutto se stessi in qualcosa è stancante, e se non se ne vedono i frutti potrebbe essere logorante, a lungo andare.

Ecco perciò che entrano in gioco i premi di produttività/produzione.

Cosa sono i premi di produzione?

I premi di produzione, o premi di produttività, sono compensi aggiuntivi che vengono conferiti al lavoratore in busta paga, in aggiunta allo stipendio base, a seguito del raggiungimento, da parte dell’azienda, di un particolare miglioramento della produttività, ovvero di più elevati risultati in termini di innovazione, qualità e organizzazione.

Tradizionalmente, essi in Italia vengono identificati con un surplus di denaro rispetto allo stipendio abituale. Secondo le ultime normative, questo quantitativo può arrivare fino a 4000 euro.

4000 euro sono decisamente una somma che può fare comodo: il problema , però, è che questa cifra può subire una tassazione, sebbene agevolata, di circa il 10%.

Ciò che dovrebbe essere un premio, quindi, rischia di essere identificato come un costo maggiore per l’azienda da una parte e, dall’altra, un’ennesima soddisfazione “a metà” per il lavoratore.

Come rispondere a queste situazioni?

Premi di produzione e welfare aziendale

Recenti interventi normativi hanno fatto sì che ora sia possibile convertire il proprio premio di produzione in benefit: in questo modo, il premio non viene decurtato dalla percentuale delle tasse, ma anzi assume anche il vantaggio di prendere un contorno “concreto” che può risultare essere anche maggiormente d’aiuto nella vita di tutti i giorni, magari rivestendo servizi a cui di base un collaboratore non penserebbe di poter accedere o che non aveva mai preso in considerazione semplicemente per mancanza di previdenza.

È il caso, ad esempio, dei benefit riguardanti la previdenza integrativa o il sostegno sulle spese scolastiche.

Oppure, ci si può rivolgere a una tipologia di benefit che mantiene si sé tutte le caratteristiche di comodità e flessibilità della semplice somma di denaro.. ma che non devono sottostare alla tassazione.

È il caso di Pass Shopping!

Pass Shopping è un buono acquisto a cui si il datore di lavoro può dare il valore che preferisce, e che si può utilizzare sia cartaceo sia elettronico in un’ampia gamma di negozi fisici e online: in questo modo, il lavoratore non si sente “pressato” ad accettare qualcosa che non rientra nei suoi gusti, può scegliere un bene che giudica come importante per sè, e l’azienda risparmia in termini di tasse, ottenendo una migliore gratificazione del dipendente. Vieni a scoprirlo qui: https://www.pass-shoppingsodexo.it/

consulenza vantaggi fiscali

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti