<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=184280595606204&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Sodexo News

“Feel-Good Management”: la nuova risposta allo stress sul luogo di lavoro?

Pubblicato il: 05.09.18 - Tempo di lettura: 6 minuti

Feel-Good Management

Lo stress è probabilmente il problema più diffuso nei luoghi di lavoro moderni, che si ripercuote sulla vita di centinaia di milioni di dipendenti in tutto il mondo. Quello che è stato poco capito ancora è come affrontarlo.

Ora, tuttavia, la nascita del 'Feel-Good Management' offre una nuova risposta a un problema di vecchia data.


Stress: una malattia moderna

Lo stress è stato una sfida per i dipendenti e le aziende per decenni, ed è stato descritto da un rapporto delle Nazioni Unite nel 1992 come "la malattia del 20 ° secolo". Purtroppo, nel XXI secolo non è cambiato molto. Una ricerca negli Stati Uniti ha rilevato che l'80% dei collaboratori si sentiva stressato sul lavoro, e quasi la metà di loro ha dichiarato di aver bisogno di aiuto per affrontarlo. Un altro studio ha rivelato che il 65% dei lavoratori ha affermato che lo stress sul posto di lavoro ha causato loro difficoltà. E se è dannoso per i dipendenti, gli effetti negativi dello stress non sono da sottovalutare per le aziende in termini di assenteismo, incidenti, turnover dei dipendenti, riduzione delle performance, spese mediche e legali e risarcimenti.

 

I lavoratori più felici sono più produttivi

Le cause dello stress sono molteplici, e possono comprendere l'insicurezza del permanenza del posto di lavoro, orari prolungati, mancanza di opportunità di crescita, bassi salari e mancanza di riconoscimento. Come controtendenza a questo, una ricerca dell'American Psychological Association ha rilevato che i dipendenti che si sentono positivamente apprezzati dai loro datori di lavoro hanno molte meno probabilità di essere stressati, e molto più possibilità di essere coinvolti e di avere soddisfazione sul posto di lavoro.

Gli studi condotti da Harvard/MIT hanno rilevato simili risultati: i dipendenti soddisfatti sono stati il 31% più produttivi, il doppio di essi meno esposti al rischio di ammalarsi, sei volte meno assenti e il 55% più creativi. Uno studio più ampio condotto dall'Università di Warwick ha anche dimostrato con prove concrete, che i dipendenti più felici hanno incrementato le loro performance, mentre in Google, la soddisfazione sul lavoro è aumentata del 37% dopo aver investito in un supporto maggiore per i loro dipendenti.

 

Una gamma di opzioni per applicare il Feel-Good Management

Il legame tra il benessere dei dipendenti e l'efficacia del loro lavoro è evidente dalla crescente diffusione del Feel-Good Management.

In modo particolare si ricerca delle soluzioni su misura per far sentire i collaboratori e i loro team soddisfatti sul lavoro. La gestione del benessere consiste nell'organizzare ad esempio esercizi di team-building o di iniziative che coinvolgono tutta l’azienda – sul luogo di lavoro o altrove, oppure l'offerta di un servizio di supporto a livello individuale o collettivo. Aiutare i nuovi assunti a inserirsi, sostenere i processi di cambiamento e aiutare i dipendenti a gestire lo stress, anche queste elementi fanno parte dell’attività di Feel-Good Management.

Allo stesso tempo, questo approccio ha anche lo scopo di motivare le persone a fare scelte di vita sana, attraverso il sostegno da parte dei datori di lavoro nel fornire l'opportunità di una pausa pranzo di qualità, lavoro flessibile e ricerca del benessere fisico sotto forma di allenamenti, esercizi di yoga / meditazione che possono aiutare a raggiungere questi obiettivi. 

Questo è il motivo che ha spinto un numero crescente di aziende di tutto il mondo a nominare un Feel-Good Manager o un Chief Happiness Officer – dedicati interamente a creare un'atmosfera positiva e stimolante e a supportare i dipendenti. In Francia, secondo un esperto del recruitment, le offerte di lavoro per i CHO sono aumentate del 967% tra il 2014 e il 2016, mentre un sondaggio in Australia ha rilevato che il 79% degli intervistati si dichiara favorevole a questo ruolo nelle aziende. 

Feel-Good Management

In alternativa, le aziende per un periodo determinato possono ricorrere ad un supporto esterno. I progetti “Feel-Good” realizzati da professionisti possono vantare testimonianze di aziende che hanno incrementato i propri ricavi ed aumentato in modo significativo i loro profitti (WooHoo Inc. in Danimarca), superando anche gli obiettivi con percentuali a due cifre (Feel Good Leadership nel Regno Unito). Negli Stati Uniti, le società di consulenza come Delivering Happiness (vedi sotto) puntano a servizi di benessere che offrono una serie di vantaggi sia per le aziende che per i singoli individui.

Tuttavia, l'assunzione o la consulenza esterna di un manager dedicato per l’implementazione di attività volte al benessere possono non soddisfare tutte le tipologie di aziende e per questo ci sono numerose iniziative che i manager possono perseguire individualmente per promuovere il fattore benessere sul posto di lavoro. 

Come far sentire bene i propri dipendenti

Far sentire i dipendenti bene al lavoro è un compito familiare per Jenn Lim, il CEO e co-fondatore di Delivering Happiness, una società che fornisce coaching e consulenza per il benessere dei dipendenti. Il suo lavoro si ispira al bestseller "Delivering Happiness" di Tony Hsieh, CEO di Zappos. Nel libro si spiega la scienza dietro la trasformazione del fattore benessere in un business di maggior successo.

 

Che cos'è il Feel-Good management e in che modo può migliorare il benessere dei dipendenti?

Il Feel-good management si concentra sulla l'importanza prioritaria del benessere e della soddisfazione dei dipendenti come parte della cultura lavorativa. Il modo più significativo in cui esso contribuisce al benessere dei dipendenti è il suo aiuto ad alleviare lo stress e a promuovere un work-life balance positivo.

La diffusione di una cultura del benessere  consente ai collaboratori di concentrarsi su se stessi, di mettere la propria positività ed energia a disposizione dei team e di farne percepire gli effetti nei confronti dei clienti, sia che si tratti di un'organizzazione B2C o B2B. Alla Delivering Happiness, integriamo anche scopi più elevati nei modelli di business dei nostri clienti, in quanto sappiamo che è una delle principali motivazioni che spinge i dipendenti a fare del loro meglio, a essere presenti e ad impegnarsi. 

 

Come si può introdurre in azienda il Feel-Good Management?

Il primo passo verso qualsiasi cambiamento richiede un adeguamento dall'alto verso il basso. Il successo del Feel-Good management dipende dalla sua condivisione all'interno dell'azienda, dai direttori e manager ai dipendenti di primo livello.

Dopo la condivisione e l'allineamento interno si dovrebbe seguire una pianificazione che definisca le aspettative e gli obiettivi per la sua introduzione in azienda. Generalmente, questo è un passo difficile per molte organizzazioni che non sono sempre capaci di attuare quello vogliono mettere in pratica. Dopo un'implementazione di successo, è essenziale monitorare e confrontare i cambiamenti sulla base di appropriati KPI di benessere e coinvolgimento e investire in strumenti per mantenere questa cultura nel tempo - attraverso workshop, coaching, esperienze di onboarding, ecc.

 

Potrebbe fornire un esempio di come funziona la fase di implementazione per i dipendenti?

Esaminiamo i valori fondamentali dell'organizzazione per identificare quali sono i comportamenti che li favoriscono. Quindi, se un valore fondamentale è la trasparenza, pensiamo a come i dipendenti possano essere più trasparenti nelle loro interazioni reciproche. In questo modo iniziano a VIVERE i loro valori, invece di limitarsi a rappresentarli. È importante quindi creare abitudini e prassi intorno ai valori per supportare la gestione del benessere. 

 

Come si fa in modo che i dipendenti si accorgano che le loro opinioni sono apprezzate e comprese? 

Fa parte del cambiamento culturale. La maggior parte delle organizzazioni hanno dipendenti che si sentono come se non fossero ascoltati. Se ci si prende il tempo necessario per ascoltare il feedback delle persone sui loro compiti e sulla loro cultura, si apriranno nuove opportunità di miglioramento. L'ascolto attivo può concretizzarsi attraverso sondaggi e conversazioni quotidiane. Ma è proprio ciò che si realizza con ciò che si apprende a comunicare ai dipendenti se si stanno ascoltando o meno.

 

Questa filosofia è applicabile a tutte le imprese, indipendentemente dalle loro dimensioni, settore o nazione?

La felicità e il benessere sul posto di lavoro sono essenziali per tutte le imprese, soprattutto perché influiscono sulle performance, sui tassi di rotazione e persino sui costi dell'assicurazione per le malattie. Nel 2016, si stimava che lo stress sul posto di lavoro costasse ai datori di lavoro 300 miliardi di dollari l'anno. Qualunque sia la dimensione dell'organizzazione, il potenziale perduto può intaccare i profitti e ritardare la crescita aziendale. I clienti di Happiness operano in diversi settori: che si tratti di settore alberghiero o sanitario, i nostri clienti hanno riconosciuto che il benessere e l'impegno dei dipendenti richiedono una cultura sostenibile nel tempo.

Consulenza Sodexo Benefits & Rewards

 

Argomenti: Insider, News

consulenza vantaggi fiscali

Iscrizione al Blog

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle soluzioni per attrarre i dipendenti, rafforzarne la fedeltà e l’engagement e avere un impatto positivo sulle performance.

New Call-to-action

Articoli recenti